Home        Chi siamo        la Patente        Corsi        Punti        Scuola Vela        Contatti 
 la Patente
la Patente >> Patente comunitaria

 PATENTE COMUNITARIA

Riconoscimento della patente comunitaria

Le patenti di guida rilasciate dagli Stati membri della CE sono equiparate alle corrispondenti patenti di guida italiane ( art. 1 della direttiva n. 91/439/CEE, così come modificato dal D.M. del 14 novembre 1997). Il titolare di una patente di guida in corso di validità rilasciata da un altro Stato membro della CEE che acquisisce in Italia la sua residenza ha tre possibilità: 

1. può convertire la sua patente di guida nell'equipollente patente italiana. In tal caso deve recarsi presso un ufficio provinciale della Motorizzazione Civile e presentare richiesta di conversione.

2. può conservare la sua patente originaria, facendola riconoscere. In tal caso deve recarsi presso un ufficio provinciale della Motorizzazione Civile e presentare richiesta di riconoscimento.

3. può conservare la patente originaria, senza procedere ad alcun riconoscimento. In questo caso, si potrebbero tuttavia avere inconvenienti o ritardi in sede di rilascio del duplicato per smarrimento, furto o distruzione della patente, essendo necessario richiedere notizie allo Stato di rilascio per il tramite delle normali vie diplomatico-consolari. NB: il riconoscimento della patente dà gli stessi diritti del possedere una patente italiana, quindi, ad esempio, riconoscendo una patente comunitaria di categoria B è possibile richiedere il conseguimento della categoria A svolgendo solamente la prova di guida.

Documentazione da presentare:

- Patente comunitaria originale, in visione, e fotocopia perfettamente leggibile di ambo i lati della stessa.

- Istanza su modello TT 2112 (in distribuzione allo sportello) compilato e sottoscritto.

- Attestazione del versamento di € (*) sul c/c 4028 
- Attestazione del versamento di € (*) sul c/c 9001 I bollettini di conto corrente postale prestampati e con codice a barre sono reperibili presso gli Uffici Postali e gli Uffici Provinciali del Dipartimento Trasporti Terrestri. Non è possibile usare bollettini di c/c postale non prestampati.

- Carta d'identità + relativa fotocopia

- Fotocopia codice fiscale

- Autocertificazione di residenza con dichiarazione della data nella quale è stata ottenuta. (Molte patenti comunitarie hanno validità superiore a quella italiana, facendo il riconoscimento ci si adegua alla normativa della validità vigente in Italia. Verranno conteggiati gli anni di validità relativi alla categoria posseduta a partire dalla data dell'avvenuta acquisizione della residenza. Presentando un certificato medico in bollo rilasciato da ASL si otterrà la validità dei 10 o 5 anni a seconda la categoria di patente posseduta)

- Se la domanda è presentata da persona diversa dall'interessato l'impiegato addetto alla ricezione della domanda dovrà procedere all'identificazione del delegato a mezzo di un valido documento di identità personale dello stesso. Occorrerà produrre altresì una delega sottoscritta dall'intestatario della pratica con firma semplice accompagnata da un valido documento in fotocopia del delegante. 


(*) Per gli importi corretti contattare l'ufficio provinciale competente.


           
 Autoscuola Tomassetti - P.IVA 01877390680 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ®
23/11/2017